Circolo Cittadino

Ascoli Piceno

  • La storia

Inaugurazione della nuova sede sociale 1974

Il Circolo Cittadino di Ascoli Piceno nasce nel 1886, sulla spinta delle idee liberali e borghesi di fine secolo, in contrapposizione al “Casino di lettura” che raccoglieva l’èlite notabile e titolata della città.

Il nerbo del Sodalizio era prevalentemente costituito da proprietari terrieri e da borghesi di orientatamento progressista e pur non potendo connotare la nascita del Circolo come un’istituzione a carattere politico, “la sua fondazione non fu certo estranea alle vicende socio – economiche e politiche della città”. Conquistato, nel corso della sua vita centenaria, un deciso sopravvento su tutte le altre similari istituzioni locali, oggi è l’unico Circolo di prestigio di Ascoli Piceno, sia per numero di soci che per la gamma di attività svolte.